Calcio Gazzetta

[Storie di Calcio] Luigi Di Biagio

Di Biagio storie di calcio
Oggi per la nsotra rubrica “Storie di Calcio” parleremo dell’ex difensore e centrocampista, ed attuale C.T. della Nazionale Italiana under 21, Luigi Di Biagio, considerato uno dei centrocampisti italiani più forti e completi degli anni ’90.
Nato a Roma il 3 giugno del 1971, Di Biagio era un centrocampista completo, costante e duttile tatticamente, era molto tenace e carismatico e molto deciso nei contrasti. Infatti, come numero di espulsioni in Serie A (12), è secondo solamente a Paolo Montero. Inoltre ha ricoperto vari ruoli a centrocampo e, a fine carriera, ha giocato anche da difensore centrale.
Cresciuto nelle giovanili della Lazio, ha esordito in Serie A l’ 11 giugno del 1989 contro la Juventus. In seguito i biancocelesti lo cedono al Monza in cui vi resta per 3 stagioni collezionando 62 presenze e 7 gol, vincendo la Coppa Italia di Serie C  (1991).
Nell’estate del 1992 viene acquistato dal Foggia e il tecnico Zeman lo trasforma in mediano davanti alla difesa, diventando uno dei punti di forza della squadra pugliese. Nell’estate del 1995 passa alla Roma e, in 4 stagioni in giallorosso (114 presenze e 16 gol), diventa uno dei centrocampisti più forti del campionato conquistando anche la maglia della Nazionale.
Nell’estate del 1999 si trasferisce all’Inter e in 4 stagioni gioca 117 partite segnando 13 reti. Nell’estate del 2003 passa al Brescia e qui arretra il suo raggio d’azione giocando come difensore centrale e in 3 stagioni  (2 in A ed 1 in B) disputa 84 partite segnando 16 gol.
Nell’ottobre del 2006 Di Biagio si svincola dal Brescia e si accorda con l’Ascoli anche se, per un ritardo nella rescissione del contratto con le rondinelle, può essere tesserato dai marchigiani solamente nel gennaio del 2007 e l’esperienza con l’Ascoli sarà l’ultima da calciatore visto che alla fine della stagione decide di smettere con il calcio giocato.
Con la maglia della Nazionale Italiana Di Biagio ha disputato i Mondiali del 1998 (dove viene ricordato per il rigore mandato sulla traversa nei quarti di finale contro la Francia) e del 2002 e gli Europei del 2000. In totale con gli azzurri ha giocato 21 partite segnando 2 gol.
Appese le scarpe al chiodo ha iniziato la carriera di allenatore nel 2008 allenando le giovanili della Polisportiva La Storta di Roma, dal 2008 al 2011 ha allenato gli allievi della Cisco Roma, dal 2011 al 2013 è stato C.T. della Nazionale Italiana under 20 e dal 2013 è C.T. della Nazionale Italiana under 21 e negli ultimi giorni si è parlato di lui come C.T. traghettatore della nazionale maggiore per le 2 prossime amichevoli.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.