WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Calcio Gazzetta

[Che fine ha fatto?] Luigi De Agostini

Oggi per la rubrica “Che fine ha fatto?” parleremo dell’ex difensore Luigi De Agostini.

Nato a Udine il 7 aprile del 1961, De Agostini era un giocatore molto duttile e nel corso della sua carriera ha indossato i numeri di maglia dal 2 all’ 11, di solito giocava come terzino sinistro o esterno sinistro a centrocampo, ma spesso anche da mezzala. Dotato tecnicamente e apprezzato per la sua professionalità, era un ottimo esecutore di rigori e punizioni, ed inoltre aveva un ottimo tiro da lontano e queste caratteristiche gli permisero di trovare spesso la via del gol: infatti ha segnato in totale 33 reti in serie A, che ne fanno uno dei difensori più prolifici della storia del nostro massimo campionato.

Cresciuto nelle giovanili dell’Udinese, esordisce in prima squadra nella stagione 1978/79, con i friulani disputa 3 stagioni giocando solo 7 partite e conquistando la promozione in serie A  (1979) e vincendo 1 Mitropa Cup  (1980).

Nell’estate del 1981 i friulani lo prestano al Trento per una stagione  (28 presenze e 3 gol) e nel 1982/83 Va in prestito al Catanzaro dove disputa la sua prima stagione da titolare nella massima serie segnando 4 gol in 24 partite disputate. Nell’estate del 1983 fa ritorno all’Udinese e con i friulani disputa altre 3 stagioni.

Nella stagione 1986/87 gioca nel Verona, poi in quella successiva di trasferisce alla Juventus con cui disputa 5 stagioni vincendo nella stagione 1989/90 la Coppa Italia e la Coppa UEFA.

Nella stagione 1992/93 gioca nell’Inter e nelle 2 stagioni successive nella Reggiana, con cui alla fine della stagione 1994/95 smette di giocare all’età di 34 anni.

Con la maglia della nazionale italiana, ha giocato nell’era di Vicini disputando l’europeo del 1988 e il mondiale del 1990, in totale ha giocato 36 partite segnando 4 gol. Inoltre ha fatto parte della nazionale olimpica di Seoul 1988. Appese le scarpe al chiodo, nel 2007 è stato assunto come team manager dell’Udinese, lasciando l’incarico dopo 6 mesi. Nel 2009 comincia a dedicarsi all’organizzazione di campi e scuole calcio per ragazzi, diventando il responsabile tecnico per i camp del Real Madrid organizzati in Italia.

Pasquale Maione

 

Foto: Fc Inter 1908

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Aggiorna le mie impostazioni privacy