WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Calcio Gazzetta

[Che fine ha fatto?]Lorenzo Marronaro

Oggi per la rubrica “Che fine ha fatto?” parleremo dell’ex attaccante Lorenzo Marronaro.

Nato a Roma il 16 gennaio del 1961, è cresciuto nelle giovanili della Lazio con cui ha esordito in prima squadra nella stagione 1980/81 collezionando 12 presenze e 0 gol. Nella stagione successiva gioca in prestito nel Forlì con cui realizza 7 gol in 25 partite. Nell’estate del 1982 passa al Monza e in 2 stagioni con i brianzoli gioca 66 partite andando a segno 18 volte.

Nell’estate del 1984 si trasferisce al Bologna e dopo un magro bottino di gol nelle prime 3 stagioni in rossoblù nel 1987/88 esplode realizzando 21 gol in serie B di cui diviene il capocannoniere e con cui trascina i felsinei in serie A dopo 6 anni in cui avevano persino conosciuto l’onta della retrocessione in serie C1.

Tutt’ora, Marronaro rimane l’ultimo giocatore del Bologna a vincere la classifica dei capocannonieri. Sotto le 2 torri, vi rimane altre 2 stagioni che gioca nella massima serie con un totale di 191 presenze in maglia rossoblù con 46 gol segnati in 6 stagioni.

Nell’estate del 1990 si trasferisce all’Udinese appena retrocessa in B e in Friuli  vi rimane 3 stagioni collezionando 71 presenze e 9 gol conquistando nella stagione 1991/92 la promozione in serie A, la seconda della sua carriera. Nella stagione 1993/94 passa all’ Empoli in serie C1 dove disputerà solo 8 partite e con cui chiuderà con il calcio giocato a soli 33 anni. Appese le scarpe al chiodo, è diventato procuratore di calciatori e tra i suoi assistiti ci sono Nicola Amoruso, Angelo Palombo, Alberto Gilardino, Massimo Gobbi, Panagiotis Kone e Alessandro Diamanti.

 

Pasquale Maione

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Aggiorna le mie impostazioni privacy