Calcio Gazzetta

[Speciale Calciogazzetta] Il giocatore della settimana: Mauro Icardi

Generated by  IJG JPEG Library

Cinque gol nelle ultime tre partite, lo sguardo fisso verso la vetta della classifica cannonieri, la pace ormai fatta con i tifosi, un carattere da vero trascinatore e capitano. Di chi stiamo parlando? Di Maurito Icardi ovviamente, e non può che essere lui il nostro giocatore della settimana! 

Un anno iniziato in sordina con la gestione De Boer, i gol arrivavano ma non la gioia e la serenità. Poi il caos scatenato  dall’uscita della sua autobiografia, la fascia da capitano in discussione e le sirene di mercato. Piano piano Mauro ha abbandonato l’inquietudine dei giorni più grigi, e con l’arrivo di dottor Pioli il numero nove neroazzurro è tornato ad essere vero uomo squadra e bomber micidiale.

Cresciuto calcisticamente nel Vecindario in argentina, passa alle giovanili del Barcellona nel 2008 e ci resta fino al 2011, anno del passaggio alla Sampdoria della gestione Garrone. Un anno in Primavera, l’esordio in Serie B e poi il salto nella massima serie italiana, dove piano piano inizia a farsi conoscere, soprattutto a Torino sponda Juventus, una delle sue vittime preferite. Nel 2013 passa all’Inter, l’anno successivo è già capocannoniere della Serie A assieme a Toni e nel 2015/2016 la consacrazione a capitano. Tutto troppo in fretta per Icardi che però ha personalità per gestire la cosa, a volte anche troppa. Ha da poco compiuto 24 anni e si è già guadagnato la stima di molti top club europei che lo hanno cercato, ma non sono riusciti a strapparlo alla sua fede neroazzurra. Vuole restare all’Inter ancora per molto e vincere trofei ed è ovviamente al centro del progetto di Suning di riportare l’Inter sul tetto d’Europa e d’Italia. La sua tripletta contro l’Atalanta mostra in pieno tutta la sua bravura e le sue doti: velocità, forza, stacco, freddezza e senso del gol, un mix perfetto che fa dell’argentino uno dei migliori attaccanti in Europa e nel mondo, anche se la convocazione nella Selección stenta ad arrivare.

 

Fabrinetti Marco

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.