Calcio Gazzetta

Mercato Juve: chi finanzierà il prossimo mercato?

Generated by  IJG JPEG Library

Si parla molto di Dybala, ma potrebbe essere un’altra la cessione a sorpresa che permetterà alla Juventus di voltare pagina in quella che sarà una stagione di grandi cambiamenti.

A qualche lettore sembrerà prematuro parlarne, ma la verità è che la Juve non può permettersi di organizzarsi a maggio prossimo per quella che sarà un annata decisiva per verificare la forza della società.

Questo perchè ci saranno addii importanti e inevitabili come quelli di Buffon e Barzagli, quasi sicuramente quello di Allegri, e probabilmente anche quelli di Khedira e Mandzukic. Togliendo i ritiri, di certa i bianconeri non possono sperare di ottenere grandi somme dalle vendite degli ultimi due citati e quindi il rinnovamento della rosa passerà per forza da un’altra cessione eccellente.

In molti vedono in Dybala l’indiziato numero uno, ma anche le ultime parole di Marotta (“Ripeto sempre che un calciatore è destinatario del suo futuro e lui ci ha appena detto di volersi legare a vita al nostro club. Faremo ulteriori sforzi economici per trattenerlo, lo blinderemo prestissimo con un nuovo contratto, ce lo ha chiesto appunto lui“) fanno presagire che la Joya potrebbe restare a Torino più a lungo di quanto si pensi. Certo, nel calcio le cose cambiano rapidamente ma il giovane argentino attualmente desidera più di ogni altra cosa diventare il leader e simbolo della Juve che verrà.

Ecco quindi che la cessione eccellente per arrivare a fare il grande colpo a centrocampo (su tutti Milinkovic Savic) diventa per forza di cose Higuain. Non solo per questioni di mercato, ma anche per motivi economici: il Pipita è arrivato in bianconero come investimento a perdere parlando puramente di soldi, l anno prossimo avrà 31 anni e potrebbe essere l’occasione migliore per portare a casa ancora una cifra importante seppur inferiore a quella di acquisto. La dirigenza juventina sta infatti pensando di predisporre la squadra ad un 433barcellonesco” spostando Dybala al centro dell’attacco in un tridente con Douglas Costa e Bernardeschi, sopperendo al probabile addio di Mandzukic con Milinkovic Savic in copertura di Pjanic e Bentancur/Marchisio.

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.