Calcio Gazzetta

[FOCUS] Juve: ad Halloween era legittimo mettere i brividi?

Juve focus sporting 1-1

Forse si e per questo la Juventus ieri ha sfoderato la peggior prestazione della stagione, per fortuna senza troppo danno, ma senza sfruttare l’occasione creatasi col pari tra Olympiacos e Barca.

Si salva, ancora una volta, solo il risultato comunque utile con le distanze che nel girone dei bianconeri rimangono invariate. Poteva andare meglio, ma sicuramente anche peggio se non fosse per quella decisione di giocare almeno quei 20 minuti finali.

Rimane di nuovo la solita perplessità sul perchè la Juve non possa o riesca quasi mai a giocare una partita intera, ma spesso neanche più di un tempo. Intanto siamo a novembre e dopo la sosta ci si attende la svolta tanto citata da Allegri nelle passate conferenze stampe, se no diventerà dura trovare scusanti a questa totale assenza di gioco e personalità. Ok che giocare bene non vuol dire necessariamente vincere, ma continuare su questa strada rischia di diventare davvero pericoloso con i bianconeri che, fino a pochi minuti dalla fine, ieri erano in svantaggio e con una qualificazione in dubbio.

Sicuramente gli errori tecnici sono da attribuire ai giocatori, ma quell’atteggiamento troppo remissivo per lunghi tratti delle partite è difficile attribuirlo ad altri se non al mister che non perde mai occasione per far sapere quanto per lui sia importante la fase difensiva in cui la Juventus è sicuramente calata. L’attenzione richiesta a tutti per sopperire a questa mancanza fa si, però, che i bianconeri rimangano troppo schiacciati inermi, sembrando persino inferiori qualitativamente anche rispetto ad avversari modesti. E oltre allo spettacolo ci rimettono anche i nuovi troppo spesso rilegati in panchina perchè, oltre al classico “metodo Allegri“di inserimento graduale, sono quasi tutti giocatori inequivocabilmente offensivi.

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.