Calcio Gazzetta

[Europa League] Rijeka 2- Milan 0 : Puljic e Gavranovic condannano i rossoneri alla prima sconfitta europea

887792928

<< Le urla di Gattuso non bastano ai rossoneri per evitare l’ennesima figuraccia settimanale. Continua la crisi che stavolta varca anche il confine>>

Una sconfitta indolore per la classifica, Milan già qualificato come prima del girone, ma che brucia per come maturata. La riscossa, tanto conclamata da Gattuso in settimana, non si è vista anzi l’atteggiamento messo in campo dalla squadra questa sera è parso addirittura peggiore rispetto a quanto visto a Benevento. La squadra anche oggi ha corso poco e male. Per lunghi tratti si è dimostrata spaesata e priva di idee. Il cambio allenatore non ha dato sin quì gli esiti sperati nemmeno per quanto riguarda l’atteggiamento messo in mostra quest’oggi. Troppo rinunciatari i rossoneri che dalla gara odierna, seppur contava poco ai fini della classifica, dovevano uscirne con un risultato positivo a dimostrazione di una reazione di squadra che non c’è stata affatto.

IL MATCH – Un primo tempo avaro di emozioni fatto ad eccezione per il gol subito dopo soli 6 minuti dai rossoneri. A sbloccare il risultato, in favore dei croati, ci ha pensato Puljić . Abile il giocatore del Rijeka nel trasformare una punizione dalla trequarti sulla quale non può nulla il portiere di giornata Storari. I rossoneri, schierati anche da Gattuso con l’ormai consueto 3-5-2 formato europeo, in questa prima frazione di gioco sono risultati incapaci ancora una volta di reagire allo svantaggio subito. Ancora una volta appare troppo lenta e priva di idee la manovra. La squadra dimostra, non ostante le urla del proprio allenatore, poca reattività ed un atteggiamento troppo remissivo sin dalle prime battute arrivando sempre dopo gli avversari sul pallone. Non stupisce più di tanto che l’unica occasione rossonera arrivi al minuto 38 con Cutrone. La giovane punta, uno dei pochi a salvarsi quest’oggi, prima è bravo a liberarsi della marcatura di Zuparic, poi lo è altrettanto nel lasciar partire un pallonetto che esce di poco a lato a portiere battuto. Senza recupero si chiude la prima frazione di gioco. Il secondo tempo inizia così come si era aperto il primo con i croati che trovano subito il doppio vantaggio. A segnare è Gavranović  servito ottimamente da Kvržić abile nel sorprendere una troppo distratta retroguardia milanista. Il gol da sicurezza agli uomini di Matjaž Kek che , visto anche il poco agonismo messo in campo dagli avversari, si limitano per tutto il secondo tempo a difendere il risultato. Gattuso prova , inserendo Abate e il giovane Forte, a dare una scossa disponendo i suoi con un 4-4-2  nel tentativo di sfruttare maggiormente il campo in ampiezza ma non riesce ad invertire il trend della partita ne ad impensierire il portiere Sluga. 

TABELLINO E PAGELLE DEL MATCH-

 

Rijeka:

4-2-3-1

Sluga 6

Vesovic 6.5  Elez  6.5  Zuparic  6  Zuta 6.5

Males 6.5  Pavicic 7

Acosty 6.5 (31’ st Puncec 6) Puljic 7 Kvrzic 6.5 (86′ Mavrias SV)

Gavranovic 7  (81′ Crnic SV)

Milan:

3-5-2

Storari 5.5

Zapata 5  Paletta 5 Romagnoli 5.5

Calabria 5.5  Zanellato 5 (74′ Abate)  Biglia 5  Locatelli 6  Antonelli 6 (80′ Forte SV)

Cutrone 6  André Silva 5

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.