Calcio Gazzetta

Juve, Dybala: 10 a tempo determinato?

Dybala 10 juve

Fa piacere ai tifosi juventini, ma fa anche inevitabilmente pensare a ciò che è accaduto 2 anni fa con Pogba che ha preso la 10 per andarsene la stagione successiva.

La verità è infatti che Pogba aveva manifestato la voglia di lasciare la Juventus un anno prima di quando poi si è trasferito al Manchester United e non bastò un corposo ritocco all’ingaggio per convincerlo a restare così ci volle anche la “miticanumero 10. Mitica volutamente tra virgolette perchè forse quel giorno perse del suo vero, romantico, significato.

La 10 bianconera era un’investitura, un privilegio ed una consacrazione, non un’ultima spiaggia per convincere un giocatore a non correre verso lidi più ricchi oggi, ma domani.

Ovviamente ci si augura che non sia lo stesso caso di Paulo Dybala che da ieri si è ripreso la 10 dopo un anno dalla partenza di Pogba in cui la maglia era rimasta vacante. Fa pensare, però, che questa decisione sia stata presa soltanto verso la metà di agosto e proprio dopo l’addio di Neymar al Barcellona. Tempistiche sospette dunque, con molti tifosi un po’ dispiaciuti di aver avuto ampiamente il tempo di acquistare la nuova maglia 2017/18 con Dybala numero 21.

Niente in contrario all’assegnazione del numero 10 alla Joya, ma, come dice il proverbio: a pensar male si fa peccato, ma molto spesso ci si azzecca. Chissà la dirigenza juventina non si sia ancora giocata questo “jolly” per convincere Dybala a non accettare oggi un’offerta blaugrana rimandandola, però, solo di un anno o poco più.

Ai posteri l’ardua sentenza, intanto ci auguriamo che la Joya sappia onorare al meglio questa maglia fintanto che la vestirà, senza sentirne troppo il peso come accaduto con Pogba.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.