Calcio Gazzetta

Serie A, Schick-Sampdoria: una simbiosi che non deve finire

Embed from Getty Images

Tenuto sotto’occhio da Juve e Inter, Patrik Schick rimane a tutti gli effetti la punta di diamante della squadra blucerchiata. Un ottimo rapporto con Giampaolo el asocietà sarà abbastanza per farlo restare?

Al termine della partita con il Bologna, Marco Giampaolo, ai microfoni di Sky Sport, aveva detto, con il sorriso, di tenere Schick in panchina e di farlo entrare a partita in corso per trattenerlo alla Samp. Poca ironia nelle parole dell’allenatore blucerchiato, che ha tra le fila un vero e proprio talento che, se cresciuto nel modo giusto, potrebbe diventare un potenziale fenomeno. Si sa però, che quando si ha a che fare con questi giovani promettenti, ci sono squadre pronte a sborsare milioni pur di averli nelle proprie rose. Infatti, le richieste di Juventus e Inter non si sono fatte attendere e, secondo quanto riportato da gianlucadimarzio.com, la società blucerchiata, sarebbe al lavoro per blindare il talento ceco, prolungando il contratto oppure aumentando la clausola rescissoria da 25 a 40 milioni.

Fatto sta che Schick si trova bene alla Sampdoria, come ha dichiarato a TuttoSport, delegando, come giusto che sia, tutto ciò che riguarda trattative e contatti con i club al suo agente. “Giampaolo sta insegnando tantissimo a tutti noi e se siamo in crescita il merito è soprattutto suo” ha ribadito il giocatore, che quindi, evidentemente, nutre profonda stima e affetto per l’allenatore blucerchiato. Quello che avverrà in futuro è impossibile saperlo, ma senza dubbio, se Patrik scegliesse di rimanere a Genova ancora per un anno, potrebbe solo giovarne.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.