WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Calcio Gazzetta

Sarri: “Il calendario della Serie A avvantaggia la Juventus”

Pagellone

La Juventus ha conquistato di recente il suo settimo scudetto consecutivo. Anche se molti credono che il gigante italiano si sia più che meritato la vittoria finale, molti altri si mostrano più dubbiosi nei confronti di questa serie ininterrotta di successi. Al coro dei più scettici si è unita la voce del tecnico del Napoli Maurizio Sarri.

Il Napoli ha avuto l’occasione di rubare lo scudetto alla Juventus dopo l’1-0 del 22 aprile a Torino, avvicinandosi alla Vecchia Signora di solo 1 punto in classifica con ancora 4 giornate alla fine della stagione. Ma la situazione è cambiata drasticamente solamente una settimana più tardi, quando la Juventus ha vinto 3-2 contro l’Inter e il Napoli ha perso 3-0 contro la Fiorentina. A sentire Sarri, è stato proprio questo il colpo di grazia alle sue speranze.

Lo scudetto della Juve non è una sorpresa. Tutti i migliori siti di scommesse avevano dato la Juventus come grande favorita per vincere il settimo scudetto di fila, mentre i partenopei sembravano fare solo moderatamente paura.

Commentando la stagione del Napoli, l’allenatore ha dichiarato alla stampa:

“Ci dispiace solo aver perso il campionato in albergo e non sul campo. Abbiamo pagato le conseguenze del risultato di Inter-Juventus e per come questo risultato è stato ottenuto. Abbiamo perso tre partite in tutta la stagione e, dopo ogni sconfitta, abbiamo pareggiato, dimostrando che siamo una squadra sensibile”.

Secondo Sarri, anche il calendario della stagione ha messo in uno svantaggio notevole la squadra partenopea.

“La Lega ha molto da migliorare visto che, specialmente nelle 16 giornate finali, abbiamo giocato 14 volte dopo la Juventus. Considerando il fatto che la Juve vince praticamente sempre, è chiaro lo svantaggio psicologico che ci ha creato”.

“Questo sport è diventato un business per tutti. Non dimentichiamoci che questo un tempo era uno sport e, se continuiamo a considerarlo un business, sarà la fine”.

Sarri, non riuscendo a nascondere la sua frustrazione per il calendario, ha espresso solamente un cauto elogio nei confronti della Juventus. “Non so se sono stati i più forti a vincere, ma la Juventus è sicuramente la squadra più potente. Non posso dire se si sono meritati lo scudetto o no. Ho visto solo alcune delle loro partite di questa stagione e non posso giudicare”.

 

La Juve ha concluso la stagione di Serie A con un notevole risultato di 29 vittorie, 5 pareggi e 3 sconfitte per 92 punti. Il Napoli ha finito invece con 27 vittorie, 7 pareggi e 3 sconfitte per 88 punti, con 14 punti di distacco dalla Roma al terzo posto. La Lazio è arrivata quarta con 72 punti, mentre l’Inter quinta con 69.

Malgrado un’ottima stagione, il futuro di Sarri con il Napoli sembra difficile da prevedere. L’allenatore 59enne, che ha appena concluso la sua terza stagione con il Napoli dopo aver allenato Alessandria, Sorrento ed Empoli, incontrerà il presidente Aurelio De Laurentiis per discutere i piani futuri della squadra. Dal canto suo, Sarri si mostra molto affezionato alla squadra e vorrebbe riprendere il suo ruolo il prossimo anno per provare a mettere fine al lungo predominio della Juventus.19

“Sono una tifoseria e una città che amo profondamente e nulla potrà farmi cambiare idea. A meno che il Presidente decida di non venire, o che non mi presenti io, ci incontreremo giovedì”.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Aggiorna le mie impostazioni privacy