Calcio Gazzetta

[Europa League] Milan 3 – Rijeka 2 : Cutrone salva il Milan e… Montella!

cutrone.milan.rijeka.lingua.2017.2018.750x450

<<Un gol del Baby fenomeno rossonero al 94′ st da la vittoria ai rossoneri, incapaci di mantenere il doppio vantaggio sino alla fine>>

IL MATCH – Partiamo dalla fine, minuto 94′ di una partita strana, l’ennesima della squadra di Montella. Milan da poco raggiunto, gol su calcio di rigore di Elez, alla ricerca disperata del gol vittoria. Palla tra i piedi di Borini, bravissimo nel vedere e servire con i tempi giusti il taglio di Cutrone con un pallone in profondità, il resto c’è lo mette il giovane rossonero che anticipa il portiere croato Sluga e con un pallonetto lo supera facendo gioire il popolo rossonero. Pensare che il match era praticamente già chiuso, senza grandi sofferenze, dal minuto 53′, quando, Musacchio, su tocco di Bonucci, ribatte in rete da pochi passi dando ai rossoneri il doppio vantaggio. Da quì iniziano i problemi per gli uomini di Montella  che staccano letteralmente la spina. I croati ci credono ed iniziano a prendere fiducia con il passare dei minuti. Mister Kek, mette dentro l’ex Fiorentina Acosty per uno spento Kvrzic, la mossa sembra pagare. Pochi minuti dopo Misic impegna da fuori Donnarumma  che alza sopra la traversa. Prende fiducia il Rijka. Crnic per Puljc è la mossa per provare a recuperare il match. Milan che sembra aver staccato la spina, San Siro inizia a fischiare i rossoneri. Montella prova a cambiare l’inerzia del match inserendo Suso per Andrè Silva, siamo al minuto 82. Dopo una bella conclusione proprio dello spagnolo, arriva il gol del 2-1 del Rijka. A segnarlo è l’ex viola Acosty, che supera Bonucci sulla linea di metà campo  e,  si invola solo verso la porta difesa da Donnarumma. Ci prova l’estremo difensore rossonero ad opporsi uscendo alla disperata, ma può far poco. Montella furioso con i suoi. Passano pochi minuti, ed ancora un’ispirato Acosty è abile nel battere in velocità Bonucci. Lo è meno, per fortuna dei rossoneri, nel rifinire per il compagno. Il gol è nell’aria, passano solo due minuti e Romagnoli ,nel tentativo di difendere il pallone dall’attacco di Crnic, lo tocca in area, nessun dubbio per Grinfeld che indica, senza esitare, il dischetto . Dagli undici metri si presenta Elez che, pur non calciando benissimo, riesce a battere Donnarumma, San Siro letteralmente ammutolito. Quando tutto sembrava volgere al peggio, ci pensa la coppia CutroneBorini a salvare dall’ennesima figuraccia i rossoneri.

QUESTO IL TABELLINO DEL MATCH

MILAN (3-5-2): Donnarumma 5,5; Musacchio 6,5, Bonucci 4,5, Romagnoli 4,5; Abate 5,5, Kessie 6 (26’ st Mauri 6), Locatelli 5,5, Calhanoglu 6 (1’ st Bonaventura 6,5), Borini 6,5; Andrè Silva 7 (37’ st Suso SV), Cutrone 7.

A disposizione: Storari, Kalinic, Paletta, Rodríguez.

Allenatore: Montella 5

RIJEKA (4-4-2): Sluga 6; Vesovic 6,5, Zuparic 5, Elez 6,5, Zuta 6; Kvrzic 5(13’ st Acosty 6,5), Misic 5,5, Bradaric 6,5, Héber 5; Puljic 5(35’ st Crnic SV), Pavicic 5 (26’ st Males 6).

A disposizione: Prskalo, Matei, Gavranovic, Mavrias.

Allenatore: Kek 6

ARBITRO: Grinfeld (ISR)

MARCATORI: 14’ pt Andrè Silva (M), 8’ st Musacchio (M), 39’ st Acosty (R), 45’ st Elez (R), 45’ 4 st Cutrone (M).

NOTE: Ammoniti: Bradaric (R), Elez (R). Angoli: 2-2. Recupero: 1’ pt, 5′ st.

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.